Registro imprese - n° 6 / 2018
le newsletter della Camera di Commercio di Varese
indietroindietro
  • AUTORIPARAZIONE: Chiarimenti Ministeriali
    Il Ministero dello Sviluppo Economico in una recente circolare ha chiarito i seguenti aspetti per una corretta applicazione delle novità introdotte con la legge di bilancio 2018 in materia di autoriparazione: 
    • la proroga al 4 gennaio 2023 del termine entro cui i responsabili tecnici preposti per la sezione meccanica-motoristica o elettrauto devono estendere la propria abilitazione all’intero settore della meccatronica si applica solo alle imprese iscritte nel registro delle imprese alla data del 5 gennaio 2013 (art.3 comma 2 della legge 224/2012). A tal fine i responsabili tecnici possono far rivalutare il titolo di studio posseduto o frequentare gli appositi corsi regionali a cui far seguire un anno di esperienza come operaio qualificato alle dipendenze di imprese operanti nel settore; 
    • il responsabile tecnico iscritto nel registro delle imprese alla data del 5 gennaio 2013 e che entro la medesima data abbia compiuto 55 anni di età può continuare a svolgere l’attività solo nella sezione meccanica-motoristica o nella sezione elettrauto fino al compimento dell’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia. Se lo stesso responsabile tecnico prosegue l’attività dopo tale data deve estendere l’abilitazione all’intero settore della meccatronica entro il termine del 4 gennaio 2023;
    • le imprese abilitate per una o più delle attività di autoriparazione (meccatronica, carrozzeria, gommista) possono conseguire l’abilitazione anche per una o entrambe le altre attività in questione entro il termine del 4 gennaio 2023, previa frequentazione, con esito positivo, di appositi corsi che saranno attivati dalle Regioni, a prescindere dall’esperienza lavorativa per almeno un anno come operaio qualificato (nuovi artt. 2 e 3 della legge 224/2012). Tali disposizioni si applicano alle imprese iscritte alla data del 5 gennaio 2013, che abbiano mantenuto lo stesso responsabile tecnico o che hanno attualmente un responsabile tecnico diverso che abbia ricoperto questa funzione dal 2013 ad oggi presso imprese diverse, nonché ad imprese iscritte successivamente al 5 gennaio 2013 purchè rappresentino la prosecuzione di altra impresa iscritta alla medesima data (in seguito a fusioni, conferimento di aziende…).
    Si ricorda che nella visura camerale è sempre possibile verificare le abilitazioni possedute dall’impresa e dei singoli preposti alla gestione tecnica, per individuare l’eventuale necessità di completare l’abilitazione.
    Con la medesima circolare il Ministero ha chiarito che le disposizioni che disciplinano l’attività di autoriparazione e che prevedono il possesso di specifici requisiti si applicano anche alle imprese che operano su motoveicoli.
     


indietroindietro
Periodico Informatico - Registrazione al tribunale di Varese al n.457 del 15/06/1985