Registro imprese - n° 9 / 2019
le newsletter della Camera di Commercio di Varese
indietroindietro
  • VENDITA DI PRODOTTI ALCOLICI: Obbligo di Denuncia Fiscale
    Ripristinato di recente l'obbligo di denuncia fiscale e della correlata licenza rilasciata dall'Agenzia delle Dogane per le attività di vendita al dettaglio e di somministrazione di prodotti alcolici (d. lgs. n. 504/1995 art. 29, 2° c. modificato dal DL n. 34/2019 art. 13-bis), attività che da agosto 2017 erano state esonerate da tale adempimento (direttiva RU 113015 del 9.10.2017).
    Come chiarito dalla stessa Agenzia delle Dogane nella recente direttiva del 20.9.2019, al fine di garantire continuità del regime tributario sono soggetti all'obbligo di denuncia:
    - gli esercizi di vendita al dettaglio nelle forme di esercizi di vicinato, medie o grandi strutture, supermercati e ipermercati; - gli esercizi ricettivi (alberghi, locande, trattorie...);
    - gli esercizi di somministrazione al pubblico di bevande alcoliche per il consumo sul posto (ristoranti, pizzerie, birrerie, bar...), compresi gli operatori che hanno avviato tali attività dal 29 agosto 2017 (data di entrata in vigore dell'esenzione) al 29 giugno 2019 (data di ripristino dell'obbligo tributario).
    Per regolarizzare la propria posizione tali soggetti dovranno presentare all'Ufficio delle Dogane territorialmente competente entro il 31 dicembre 2019 la denuncia di attivazione utilizzando il modulo online
    Conservano piena efficacia le licenze rilasciate prima del 29 agosto 2017, salvo l'obbligo per gli operatori di provvedere ai necessari aggiornamenti nel caso di  variazioni nella titolarità degli esercizi di vendita.
    Come precisato dall'Agenzia delle Dogane, rimangono escluse dall'obbligo di denuncia fiscale le attività di vendita di prodotti alcolici nel corso di sagre, fiere, mostre ed eventi analoghi, a carattere temporaneo e di breve durata.



indietroindietro
Periodico Informatico - Registrazione al tribunale di Varese al n.457 del 15/06/1985