Registro imprese - n° 6 / 2020
le newsletter della Camera di Commercio di Varese
indietroindietro
  • DOMICILIO DIGITALE: Come Regolarizzarsi
    Le imprese il cui domicilio digitale (PEC) è già iscritto, ma risulta revocato o inattivo, sono invitate a comunicare al Registro Imprese entro il più breve termine possibile un nuovo domicilio digitale valido e attivo. Questo per evitare la cancellazione dal Registro Imprese del domicilio invalido e l'irrogazione di una sanzione pecuniaria.
    Le imprese tuttora prive del domicilio digitale sono invitate a provvedere all’adempimento al più presto: in assenza di regolarizzazione, si procederà all’assegnazione d'ufficio di un domicilio digitale abilitato al solo “ricevimento di comunicazioni e notifiche, attestato presso il cassetto digitale dell’imprenditore” (art. 37 del D.L.76/2020 convertito con modificazione nella L. 120/2020).
    Per facilitare il controllo della propria posizione, alla pagina dedicata del sito camerale sono disponibili gli elenchi delle imprese con domicilio digitale irregolare o mancante, aggiornati allo scorso mese di ottobre.
    Si ricorda che la pratica con la quale comunicare il proprio domicilio digitale è esente dal pagamento dei diritti di segreteria e non è soggetta all'imposta di bollo; al riguardo, è possibile avvalersi di una delle seguenti modalità:
    • il titolare di un’impresa individuale o il legale rappresentante di una società, se in possesso di un dispositivo di firma digitale, possono utilizzare la procedura “Pratica semplice” oppure può rivolgersi ad un intermediario, come la propria organizzazione imprenditoriale o il proprio professionista di fiducia.
    • l'utente Telemaco può utilizzare la procedura Comunica Starweb oppure può adottare una delle principali soluzioni di mercato per la compilazione e l'invio delle pratiche telematiche.


indietroindietro
Periodico Informatico - Registrazione al tribunale di Varese al n.457 del 15/06/1985