Statistica ed economia - n° 4 / 2020
le newsletter della Camera di Commercio di Varese
indietroindietro
  • EXPORT: Effetto Lockdown
    Nei primi sei mesi dell'anno, le esportazioni della provincia di Varese sono state pari a 4 miliardi e 200 milioni di euro (-15,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).
    Il rallentamento, causato da quasi tre mesi di lockdown e dalle difficoltà dell’economia a livello globale, ha avuto riflessi anche sul dato lombardo. Quest'ultimo, nello stesso periodo gennaio-giugno 2020, è risultato inferiore del 15,3% nei confronti del 2019. Stessa diminuzione si registra anche a livello nazionale.
    Tendenza in calo, sebbene in misura minore, anche quella delle importazioni a Varese, il cui volume scende dell’8,5% sul 2019, per un valore assoluto di 3 miliardi e 200 milioni di euro. Il saldo della bilancia commerciale risulta peraltro positivo per 800mila euro.
    Il primo partner commerciale per Varese è la Germania (548 milioni di euro nel I semestre, pari al 13% sul totale). Seguono la Francia (10,5%) e la Spagna (5%). A fronte di un leggero incremento dell’export verso il Belgio (+3,5%) e la Grecia (+2,3%), si registrano diminuzioni relative a quasi tutti gli altri Paesi, in particolare il Brasile (-36,7%), l’India (-33,6%), la Russia (-33,3%) e la Spagna, (-23,8%).
    Analizzando i settori, risultano in discesa il tessile (-24,1%), i metalli e i mezzi di trasporto (entrambi -23,9%).
    Tutti i dati sono su OsserVa, portale statistico della Camera di Commercio varesina.



indietroindietro
Periodico Informatico - Registrazione al tribunale di Varese al n.457 del 15/06/1985