Statistica ed economia - n° 5 / 2012
le newsletter della Camera di Commercio di Varese
indietroindietro
  • Famiglie Varesine: Minor Potere d'Acquisto
    A Varese, nel 2010 (ultimo dato disponibile), il reddito disponibile per famiglia pro-capite è di 16.234 euro, in diminuzione rispetto all’analogo dato del 2007 quando era 17.512. La variazione nominale in quattro anni è di oltre 1.200 euro (-7,3% a Varese e -2% in Italia), mediamente circa 300 euro all’anno, da intendersi come effetto diretto della crisi che ha causato per alcuni addirittura la perdita del lavoro e per altri la riduzione delle ore lavorate e dello stipendio. Tutto ciò al lordo del tasso d’inflazione che, in quattro anni, è cresciuto sensibilmente. Da questi dati risulta evidente come il minor potere d’acquisto delle famiglie si sia poi tradotto in una decisa flessione dei consumi.
    Se passiamo ad analizzare i risparmi dei varesini, dall’inizio del 2008, quando già si avvertivano i primi segnali della crisi, al 31 maggio 2011 i depositi bancari medi per famiglia sono cresciuti di circa 1.000 euro, da 24.351 a 25.396 facendo registrare, in valori nominali, un +4,3%. Tuttavia se teniamo conto dell'inflazione (utilizzando l’indice di rivalutazione monetaria dell’Istat relativo a famiglie operai e impiegati nazionale), in termini reali, il deposito bancario medio per famiglia è diminuito del -2,5%.
    Su www.osserva-varese.it i dati relativi ai conti economici sono commentati nella parte relativa alla pubblicazione realizzata per la Giornata dell’Economia 2012.


indietroindietro
Periodico Informatico - Registrazione al tribunale di Varese al n.457 del 15/06/1985